Novità

L'élite mondiale femminile è attualmente in viaggio verso Pechino, dove dal 18 al 26 marzo sono in programma i Campionati Mondiali di Curling, gli ultimi prima dei giochi olimpici di Pyeongchang 2018.

La Svizzera si presenta con il team Baden-Regio, skippato da Alina Pätz, con Nadine Lehmann (Third e viceskip), Marisa Winkelhausen (second) e Nicole Schwaegli (lead), con la pluri-iridata Miriam Ott che siederà sulla panchina dei coach. L'alternate per quest'edizione sarà Briar Hürlimann, figlia (d'arte) del campione olimpico del 1998, Patrick.

Che le lande asiatiche portino bene alla squadra della Pätz è assodato: il team è infatti quello che si è aggiudicato il mondiale 2015 di Sapporo (JPN), quando in finale sconfissero le super-favorite ragazze canadesi skippate dalla veterana Jennifer Jones. La Svizzera arriva da ben tre vittorie consecutive negli ultimi tre mondiali disputati, grazie anche alle affermazioni di Binia Feltscher e compagne nel 2014 e nel 2016.

Come al solito la Svizzera se la vedrà principalmente contro le forti squadre canadesi, svedesi, russe e scozzesi per conquistare uno dei quattro posti disponibili per i playoff; da non sottovalutare ci saranno le prestazioni delle squadre emergenti quali Cina che ripropone la squadra di Wang Bingju, già iridata - piuttosto a sorpresa - ai mondiali 2009, Corea e Stati Uniti, mentre nel ruolo di outsider troviamo Germania, Repubblica Ceca, Danimarca e Italia.

A proposito dell'Italia, la vicina penisola ha subìto ad inizio stagione una vera e propria rivoluzione sportiva, con l'esclusione della squadra di Cortina d'Ampezzo che tanto lustro ha dato all'italico Curling e l'istituzione di un team creato ad hoc per tentare di agguantare la qualificazione alle Olimpiadi coreane del prossimo anno. Il team si presenta con due giocatrici di Cortina (Chiara Olivieri e la skip Diana Gaspari) e due di Pinerolo (Arianna Losano e Veronica Zappone), selezionate da un lotto di atlete invero piuttosto ristretto. Resta da vedere se questo approccio, già tentato in passato da Scozia, Svizzera e più recentemente dalla Germania, sarà in grado di dare i risultati sperati: spesso si dice che la squadra, nel Curling, vale molto più della somma delle sue parti, perché le dinamiche interne di un team che gioca insieme da tempo e si conosce sono spesso più importanti del valore atletico dei singoli; in quest'ottica resterà da appurare la performance della squadra italiana, cui comunque auguriamo Buon Sasso.

Come ogni anno molte partite possono essere seguite in TV grazie all'impegno dei canali tematici di Eurosport 1 e 2. Le TV svizzere si agganceranno all'evento nell'ipotesi di avere la squadra nazionale nelle fasi finali. Inoltre, una partita di ogni turno sarà visibile in chiaro per tutti sul canale Youtube della World Curling Federation.

Sedici squadre in rappresentanza dei club Celerina-Saluver, Sihlsee-Einsiedeln, Biella, Jass/Sesto San Giovanni, Ascona, Chiasso e Lugano hanno risposto all'invito del Curling Club Lugano che domenica 12 marzo alla Resega ha organizzato l'ottava edizione del Trofeo "Città di Lugano". Il podio, tutto ticinese, ha visto in prima posizione il team locale Lugano Newcomers, skippati da Fabrizio Albonico e con Valeria Bonetti, Arianna Di Stefano (alternate), Stefania Ghiazza e Luca Di Stefano, davanti ai mattatori delle scorse due edizioni, il team Chiasso Apéro (skip Athos Terzi, Stefano Fiscalini, Patrik Wälti e Luca Romelli) ed al team Ascona Alfapro (skip Luca Martinoli, Conny Martinoli, Manuela Pedrazzini e Gianfranco Mion).

Il team luganese, composto dai partecipanti del corso base di questa stagione, ha vinto tutti gli incontri disputati ed è risultata l'unica squadra a punteggio pieno, grazie alle vittorie ottenute contro Ascona AlfaPro (4:3), Lugano Brancaleone (5:4) e Lugano LM77 (6:3).

Prossimo appuntamento di rilievo nel panorama curlistico cantonale tra due settimane: la "Waldhaus-Arena" di Flims (GR) ospiterà sabato 1 aprile l'edizione 2017 dei Campionati Ticinesi, cui prenderanno parte dodici team dei club affiliati alla Federazione Curling Ticino, apice di un percorso iniziato dalle selezioni locali che hanno impegnato i giocatori e le giocatrici durante tutta la stagione corrente.

> Risultati finali (sito CC Lugano)

Domenica 12 marzo la pista Resega di Lugano ospiterà l'ottava edizione del Trofeo Città di Lugano, torneo amichevole organizzato dal Curling Club Lugano.

Tra le sedici squadre partecipanti si annota la presenza delle squadre di Einsiedeln e Celerina, nonché dei team italiani di Biella e Sesto San Giovanni. Questi team contenderanno alle squadre ticinesi (di Ascona, Chiasso e Lugano) il titolo vinto lo scorso anno dal team "Apéro" del Curling Club Chiasso.

Il torneo prenderà avvio domenica alle ore 08:30 con il primo turno per il gruppo A ed alle 10:00 per il gruppo B; le partite continueranno senza sosta fino alle 18:00 circa.

Per il pubblico interessato, l'accesso agli spalti della Resega è gratuito.

Lunedì scorso il Curling Club Ascona ha organizzato alla Pista Siberia un corso di introduzione al Curling, della durata di 2 ore, al quale hanno partecipato una ventina di allievi della 5a elementare di Ascona accompagnati dalla maestra Isabella Sanfelice.

Prendono avvio oggi a Flims i Campionati Svizzeri della categoria élite, che determineranno - sia in campo maschile che femminile - il team che rappresenterà la Svizzera ai Mondiali in programma tra marzo e aprile.

In campo femminile la lotta è aperta tra le squadre di Baden-Regio (Alina Pätz), Flims (Binia Feltscher) e Aarau (Silvana Tirinzoni), unici team con sufficiente esperienza mondiale e nel circuito del Curling Champions Tour (CCT). DElle altre compagini in gara, Wetzikon/Stern, Bern-Inter/Gisler e Uzwil/Hegner, soltanto quest'ultima può pensare ad un éxploit per inserirsi nel lotto delle finaliste. Il Curling però ci ha già riservato numerose sorprese negli anni, per cui staremo a vedere.

Nel concorso maschile gli occhi sono tutti puntati sul team di Ginevra dello skip Peter de Cruz, squadra che ha mostrato le migliori cose negli eventi CCT sin qui disputati. A contendergli il titolo vi sono i team di Adelboden (skip Marc Pfister), in perdita di velocità dopo l'allontanamento di Sven Michel ed il ritiro di Sandro Trolliet (del team originario è rimasto soltanto Simon Gempeler). Più difficile dare una previsione sul "terzo incomodo", che uscirà dal lotto delle altre partecipanti: Zug / Hess, Dübendorf / Attinger, GC-Züich / Meister e Bern Zähringer / Schwaller; nessun team con importanti esperienze internazionali ma ognuno con giocatori di spessore che possono pensare alla sorpresa in chiave raggiungimento della finale.

Molte partite possono essere seguite in diretta streaming a partire da sabto 11 febbraio 2017 sul canale Youtube di SwissCurling.

Pagina 7 di 60

Sottocategorie

Novità dai curler, per i curler

Twitter @CurlingTicino

Vai all'inizio della pagina