Novità

Domenica 12 marzo la pista Resega di Lugano ospiterà l'ottava edizione del Trofeo Città di Lugano, torneo amichevole organizzato dal Curling Club Lugano.

Tra le sedici squadre partecipanti si annota la presenza delle squadre di Einsiedeln e Celerina, nonché dei team italiani di Biella e Sesto San Giovanni. Questi team contenderanno alle squadre ticinesi (di Ascona, Chiasso e Lugano) il titolo vinto lo scorso anno dal team "Apéro" del Curling Club Chiasso.

Il torneo prenderà avvio domenica alle ore 08:30 con il primo turno per il gruppo A ed alle 10:00 per il gruppo B; le partite continueranno senza sosta fino alle 18:00 circa.

Per il pubblico interessato, l'accesso agli spalti della Resega è gratuito.

Lunedì scorso il Curling Club Ascona ha organizzato alla Pista Siberia un corso di introduzione al Curling, della durata di 2 ore, al quale hanno partecipato una ventina di allievi della 5a elementare di Ascona accompagnati dalla maestra Isabella Sanfelice.

Prendono avvio oggi a Flims i Campionati Svizzeri della categoria élite, che determineranno - sia in campo maschile che femminile - il team che rappresenterà la Svizzera ai Mondiali in programma tra marzo e aprile.

In campo femminile la lotta è aperta tra le squadre di Baden-Regio (Alina Pätz), Flims (Binia Feltscher) e Aarau (Silvana Tirinzoni), unici team con sufficiente esperienza mondiale e nel circuito del Curling Champions Tour (CCT). DElle altre compagini in gara, Wetzikon/Stern, Bern-Inter/Gisler e Uzwil/Hegner, soltanto quest'ultima può pensare ad un éxploit per inserirsi nel lotto delle finaliste. Il Curling però ci ha già riservato numerose sorprese negli anni, per cui staremo a vedere.

Nel concorso maschile gli occhi sono tutti puntati sul team di Ginevra dello skip Peter de Cruz, squadra che ha mostrato le migliori cose negli eventi CCT sin qui disputati. A contendergli il titolo vi sono i team di Adelboden (skip Marc Pfister), in perdita di velocità dopo l'allontanamento di Sven Michel ed il ritiro di Sandro Trolliet (del team originario è rimasto soltanto Simon Gempeler). Più difficile dare una previsione sul "terzo incomodo", che uscirà dal lotto delle altre partecipanti: Zug / Hess, Dübendorf / Attinger, GC-Züich / Meister e Bern Zähringer / Schwaller; nessun team con importanti esperienze internazionali ma ognuno con giocatori di spessore che possono pensare alla sorpresa in chiave raggiungimento della finale.

Molte partite possono essere seguite in diretta streaming a partire da sabto 11 febbraio 2017 sul canale Youtube di SwissCurling.

Manca esattamente un anno, 365 giorni, all'apertura dei ventitreesimi Giochi Olimpici invernali e la città coreana di Pyeongchang appare essere sulla buona strada per fornirci giochi di altissimo livello, come sempre abilmente "impacchettati" dal Comitato Olimpico Internazionale sotto forma di ore e ore di dirette (e differite) TV.

Per noi curler, i giochi della 23a Olimpiade rappresentano un punto di svolta importantissimo: per la prima volta infatti il Curling potrà essere ammirato ogni singolo giorno della rassegna iridata! Infatti il 2018 coincide con il debutto olimpico del Mixed Doubles, una variante particolare del Curling, ancora relativamente poco conosciuta alle nostre latitudini ma che sta prendendo piede un po' in tutto il mondo grazie al suo regolamento all'insegna del gioco offensivo.

Leggi tutto...

La tre giorni dei Campionati Svizzeri della categoria "open-air", tenutisi nella località bernese di Wengen, si sono conclusi in modo amaro per le tre compagini ticinesi presenti tra le 32 al via. Il miglior risultato del fine settimana l'ha ottenuto il Curling Club Ronco s/Ascona (skip Daniel Streiff, Beat Stahel, Daniel Steiger e Oliver Oberhänsli), che ha concluso la kermesse nazionale in diciassettesima posizione; le due squadre del Curling Club Lugano hanno occupato per contro le posizioni 20 (team Davide Nettuno, Manisa Oberhänsli, Gerry Bramati e Franco Rezzonico) e 23 (team Jürg Wernli, Gianfranco Mion, Fabio Bettini e Fabrizio Albonico); tutti e tre i teams hanno collezionato due sole vittorie in cinque incontri.

Il titolo nazionale è andato ad Adelboden (skip Björn Zryd, Ueli Jungen, Matthäus Jungen e Rudi Hari), che in finale ha sconfitto i favoriti del team Dübendorf (skip Werner Attinger); medaglia di bronzo ai pluricampioni svizzeri di Samedan (skip Daniel Garraux), che nella "finalina" hanno avuto la meglio su un sorprendente Stoos ob Schwyz (skip Amanda Hasler).

Organizzati con cura e dedizione dal CC Wengen Jungfrau, gli "svizzeri" di quest'anno si sono contraddistinti per un ghiaccio molto lento e selettivo, che richiedeva notevole precisione nel rilascio a causa dell'assenza di "pebble". Impressionante il numero di aiutanti messi in campo dal locale Curling Club, che hanno garantito non solo uno svolgimento ineccepibile, ma anche il servizio bar e piccola cucina nel grande tendone allestito a bordo rink.

> Risultati finali

Pagina 6 di 59

Sottocategorie

Novità dai curler, per i curler

Twitter @CurlingTicino

Vai all'inizio della pagina